vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Dipartimento di Eccellenza MIUR

Disa - dipartimento di eccellenza miur

Il Dipartimento di Scienze Aziendali è stato riconosciuto tra i Dipartimenti di Eccellenza italiani e ha ricevuto un finanziamento straordinario del Ministero dell’Istruzione e dell’Università di  8,1 ml € per un progetto di sviluppo quinquennale che è risultato tra i 180 vincitori a livello nazionale.

Il progetto e gli obiettivi

Con questo progetto DISA vuole migliorare a livello nazionale e internazionale la qualità dell'offerta didattica, la rilevanza della ricerca e l'impatto nella società civile delle proprie attività. Partendo dall'ottimo risultato riconosciuto dalla selezione tra i migliori dipartimenti italiani ogni dimensione sarà misurata sulla base dei principali ranking internazionali.

Il progetto prevede tre linee di attività.

La prima vuole consolidare quanto fatto finora attraverso il rafforzamento dell'internazionalizzazione della ricerca, il potenziamento del dottorato e il miglioramento della sua attrattività internazionale, l'incremento dell'offerta formativa internazionale e dei programmi di supporto all'imprenditorialità.

La seconda è orientata alla crescita attraverso il reclutamento di nuovi docenti e ricercatori con esperienza internazionale, l'incremento della capacità di attrazione di finanziamenti internazionali per la ricerca, e lo sviluppo di ulteriori linee di ricerca nelle tre sedi (Industry 4.0 e Next Production Revolution a Bologna, Social Innovation e Public Management a Forlì, Service and Tourism a Rimini).

La terza è orientata a sperimentare nuove possibilità di sviluppo attraverso progetti di ricerca e percorsi formativi interdisciplinari, la partecipazione attiva nel mercato del lavoro internazionale per il reclutamento di personale, di dottorandi e di post-doc, l'incremento dell'impatto socio-economico delle proprie ricerche a livello internazionale e territoriale, e l'istituzione di osservatori tematici nelle tre sedi.

Il Dipartimento cercherà di attrarre ulteriori risorse pubbliche e private per lavorare in partnership con imprese e istituzioni in tutte le sue attività.